Mar. Nov 24th, 2020
mercedes-maybach-ultimate-luxury-concept-2

Può essere definito quasi estremo il lusso della nuova Mercedes Maybach Ultimate Luxury Concept, vettura che rappresenta un matrimonio esclusivo tra una berlina e un SUV, con propulsore elettrici da 750 cavalli che fa sognare tutti i sostenitori della mobilità ecologica.

Presentata da diverse immagini trapelate sul web, la creatura del marchio tedesco si presenta come un veicolo dalla stazza enorme, dotata di assetto rialzato ed esposta in occasione del Salone di Pechino 2018.

Si tratta di un prototipo che è stato realizzato con la collaborazione di Maybach e che, pur essendo alto come un SUV, si contraddistingue per la carrozzeria a tre volumi tipica delle berline.

MERCEDES MAYBACH ULTIMATE LUXURY CONCEPT: IL DESIGN

nuova-mercedes-maybach-ultimate-luxury-concept-lato

E in effetti le linee sono a metà strada tra quelle di una grande berlina e quelle di un crossover, lasciando presagire i possibili sviluppi della prossima generazione della GLS.

Uno dei punti di forza di questa novità è rappresentato senza dubbio dal bagagliaio alquanto ampio, ovviamente più spazioso rispetto a quello di un SUV tradizionale.

Ma forse è meglio lasciar parlare i numeri per dare l’idea del grande formato con cui si ha a che fare: lungo 5 metri e 26 centimetri, il Mercedes Maybach Ultimate Luxury Concept è largo 2 metri e 11 e alto poco più di 1 metro e 76.

Il confronto con la GLS di oggi mette in evidenza sia una maggiore lunghezza che una maggiore larghezza, a fronte di un’altezza da terra più contenuta.

LO STILE

nuova-mercedes-maybach-ultimate-luxury-concept-frontale

Il trattamento di Maybach fa sì che il lusso venga valorizzato e messo in evidenza in questo prototipo Mercedes dalle forme a dir poco autoritarie: la grande griglia del frontale propone fari sottili e listelli rifiniti in verticale, riprendendo quanto già visto sulla Classe S Maybach e sulla Vision 6 Coupé.

La vernice in rosso, scelta per la livrea della Mercedes Maybach Ultimate Luxury Concept, si dimostra più che azzeccata, soprattutto in combinazione con le ruote da 24 pollici e i dettagli cromati: una vernice che è lucida e metallizzata, all’insegna della passione.

In merito agli interni dell’abitacolo, si viene accolti da un design lussuoso: un prototipo come questo non può che mettere in risalto modernità e caratteristiche intriganti.

Un esempio? L’oro rosa che fa luccicare tutto l’abitacolo, con inserti realizzati in legno di ebano che lasciano poco spazio all’immaginazione.

LA GUIDA

nuova-mercedes-maybach-ultimate-luxury-concept-interni

Chi si mette al volante del Mercedes Maybach Ultimate Luxury Concept può contare sulla comodità di due schermi da 12.3 pollici, mentre i quattro motori elettrici compiono il proprio dovere nel migliore dei modi.

Dimenticati i propulsori V8 o V12 della Classe S Maybach, si punta tutto sull’ecologia: spazio, dunque, a un powertrain a zero emissioni per una potenza globale che tocca i 750 cavalli, sostenuto da una batteria – collocata al di sotto del pavimento – che sfiora gli 80 kWh.

Sono quattro i posti a disposizione, ma il lusso è sempre il tratto distintivo: non quattro sedili normali, ma sedute singole che richiamano quelle presenti su un jet privato.

La sensazione di spaziosità, per altro, è aumentata dai grandi pannelli in vetro sul tetto, che contribuiscono a una apertura superiore.

LA RESA DELL’ELETTRICO

Ovviamente, l’attenzione di tutti si concentra sulle prestazioni che vengono garantite dai motori elettrici, anche in termini di autonomia.

La casa dichiara la possibilità di arrivare fino a 500 chilometri con una sola ricarica, mentre dal punto di vista delle performance stupisce il picco di velocità che si raggiunge a 250 all’ora.

Non sono state fornite informazioni in merito allo scatto da 0 a 100, invece.

Quel che si sa è che il Mercedes-Maybach Ultimate Luxury Concept in appena cinque minuti è in grado di ricaricarsi con la quantità di energia che basta a coprire una distanza di 100 chilometri, in virtù di una batteria la cui capacità di ricarica è pari a 350 kW.

Vale la pena di ricordare, poi, che il prototipo tedesco integra il modulo di ricarica induttiva, attraverso il quale la batteria può essere ricaricata in modalità wireless.