sim prepagate e dati mobile in italia 2020 cresce la richiesta

Sim prepagate e dati mobile in Italia 2020: cresce la richiesta

Le SIM prepagate nel 2020 hanno registrato un aumento considerevole e dimostrano di aver riscosso un maggiore interesse da parte degli italiani, rispetto le SIM in abbonamento.

Come era prevedibile, il 2020 ha inoltre confermato il trend relativo alla diffusione sempre più capillare delle SIM telefoniche, a testimonianza di come un crescente numero di persone si stia orientando verso la scelta delle linee mobile.

Nel nostro articolo odierno presenteremo una panoramica completa sul fenomeno che ha al centro le SIM per smartphone, spiegando i motivi che portano gli italiani a valutare con maggiore frequenza le offerte SIM prepagate rispetto a quelle in abbonamento.

Boom SIM prepagate e dati mobili: i motivi

C’è una spiegazione semplice rispetto alla crescita esponenziale delle SIM prepagate e dell’utilizzo dei dati mobili nel 2020: da una parte l’utilizzo dello smartphone sempre più diffuso all’interno della popolazione italiana, dall’altro la semplicità con cui è possibile passare da un operatore all’altro.

A tal proposito, è importante sottolineare un altro dato: la presenza di un alto numero di offerte provenienti da differenti operatori, le quali non fanno altro che aumentare la concorrenza e di conseguenza garantire prezzi più convenienti ai clienti finali.

Tra le altre cose, gli utenti sono maggiormente invogliati a cambiare l’offerta della loro scheda cellulare per via della semplicità con cui è possibile effettuare la portabilità, dal momento che è il nuovo operatore telefonico a occuparsi dell’intera pratica.

Senza dimenticare, infine, la maggiore convenienza di prezzo delle SIM per smartphone rispetto alle SIM in abbonamento, una delle discriminanti che più viene messa in evidenza dagli utenti al momento del loro acquisto, soprattutto perché non c’è più una differenza tale tra le proposte prese in esame che giustifichi l’acquisto di una scheda cellulare in abbonamento anziché invece una SIM prepagata.

SIM prepagate: i numeri del traffico Internet

In un recente report, l’ Agcom ha presentato alcuni interessanti numeri legati al traffico Internet generato dalle SIM prepagate, che aiutano a capire l’importanza delle SIM cellulare per gli italiani.

Soltanto quest’anno, il 77 per cento delle nuove SIM telefono attivate in Italia ha utilizzato i dati mobili attivi sulla propria scheda.

Sempre l’ Agcom fa notare che nel nostro Paese si è avuta una crescita esponenziale dell’attivazione delle SIM telefoniche machine to machine, note anche con l’acronimo di SIM M2M, che certificano il successo sempre più capillare degli operatori virtuali.

Complessivamente, quest’anno si sono registrati 12 milioni di passaggi ad altro operatore, e di questi il 25 per cento ha avuto come destinatario finale un MVNO (acronimo per Mobile virtual network operator), la cui quota di mercato nel territorio italiano è in forte ascesa rispetto a quella raggiunta negli anni precedenti.

L’Osservatorio dell’ Agcom fa poi notare la crescita del traffico di dati mobili per ciascuna delle SIM prepagate attive in Italia: +58 per cento rispetto allo scorso anno, il che significa una media di 9,14 GB di traffico Internet consumato al mese.

Un altro dato interessante è l’aumento parallelo delle nuove attivazioni di SIM per smartphone e del volume di traffico dati giornaliero nel periodo compreso tra il mese di giugno dello scorso anno e quello di quest’anno: il report dell’Osservatorio specifica che la crescita è stata pari in entrambi i casi del 63 per cento.